Certificazione Emas per Erg Power di Priolo, per migliorare le prestazioni e i sistemi ambientali dell’impianto

ERG POWER_CER EMAS_1PRIOLO – La Centrale termoelettrica  Erg Power di Priolo ha ottenuto la registrazione Emas (Eco-Management Audit Scheme) che consentirà all’impianto di proseguire nel percorso di  miglioramento delle prestazioni ambientali.

Emas è un sistema di gestione ad adesione volontaria per le imprese che, in ambito europeo, desiderano impegnarsi a valutare e migliorare la propria efficienza. È principalmente destinato ad incrementare le performance  ambientali e a fornire alle organizzazioni, alle autorità di controllo ed ai cittadini  uno strumento di valutazione e gestione dell’impatto di una struttura di produzione  a  garanzia di un approccio pianificato e sistematico alle gestione delle  tematiche ambientali con un impegno costante  verso la prevenzione ed il miglioramento continuo.

A rilasciare la certificazione Emas per l’impianto Erg Power, che ha validità  biennale, è stata la Sezione Emas Italia del Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit, che si è avvalsa del supporto tecnico dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Ministero dell’Ambiente) e di Arpa Sicilia e Arpa Siracusa.

Per conseguire la certificazione Emas, Erg Power Generation (società proprietaria di Erg Power) ha identificato gli obiettivi di miglioramento delle prestazioni ambientali che volontariamente intende conseguire, ha  definito il relativo programma di attuazione e ha predisposto la Dichiarazione Ambientale,  documento che descrive i risultati raggiunti rispetto agli obiettivi fissati e indica in che modo e con quali programmi l’organizzazione prevede di migliorare continuamente le proprie prestazioni in campo ambientale.

La Dichiarazione Ambientale,  al  termine dei  processi di verifica svolti  dalle strutture dell’Arpa coinvolte, è stata approvata dal Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit e sarà resa pubblica dalla Società con il logo Emas.

Questo documento  consentirà di migliorare ulteriormente il dialogo con gli stakeholder, aprendo una nuova ed ulteriore via di comunicazione con le comunità locali.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *