Sabato Forum nella sede del PD di Siracusa sui diritti civili e le pari opportunità per una linea politica condivisa

Alessio Lo Giudice
Il segretario provinciale del PD Lo Giudice

SIRACUSA – Avrà inizio sabato pomeriggio alle 17:30 nella sede provinciale del Partito Democratico in viale Teocrito a Siracusa, l’attività del Forum provinciale su i diritti civili e le pari opportunità, promosso per stimolare una riflessione partecipata sulla tutela dei diritti civili contro ogni forma di discriminazione.

Quello dei Forum, quale mezzo di coinvolgimento di esperienze, partecipazione dei cittadini, e impegno delle competenze del territorio, per arrivare all’elaborazione di una linea politica condivisa, è stato l’obiettivo che il segretario provinciale del Pd siracusano, Alessio Lo Giudice, si è posto al momento di assumere l’incarico.

«In meno di tre mesi abbiamo attivato cinque forum strategici per lo studio dei problemi presenti nel territorioafferma Alessio Lo Giudicee per la definizione di soluzioni adeguate ai nostri tempi. È un segnale di netta discontinuità con un vecchio modo di fare politica, troppo spesso distante dalle tendenze e dai bisogni reali dei nostri concittadini. Il forum sui diritti civili e le pari opportunità, in particolare, ha un valore assoluto dal punto di vista culturale ed educativo. L’autentico rispetto nei confronti di tutti gli orientamenti, infatti, non si ottiene in virtù di specifici provvedimenti legislativi, ma grazie al confronto reale e alla reale conoscenza della ricchezza che ciascuno di noi possiede».

A coordinare il Forum è Luigi Tabita.

«Credo che la politica debba riscoprire la forza di condurre le importanti battaglie per il riconoscimento dei dirittiaggiunge Tabitacontrastando tutte quelle politiche dell’odio troppo lontane dalla democrazia del nostro paese. Per attuare politiche di contrasto, di cui la nostra Italia ha bisogno, è necessario fare un continuo monitoraggio, per questo il Forum può essere un ottimo strumento per favorire un dialogo diretto con le istituzioni».

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *