Lo scrittore Niccolò Ammaniti presiederà la giuria dell’8° edizione di “Ortigia Film Festival” 9-16 luglio a Siracusa

Niccolò Ammaniti
Niccolò Ammaniti

SIRACUSA – Lo scrittore Niccolò Ammaniti sarà il presidente di giuria dell’8° edizione di Ortigia Film Festival diretto da Lisa Romano che si terrà dal 9 al 16 luglio.

Ammaniti e la giuria da lui presieduta valuterà i lungometraggi italiani presenti nella sezione competitiva di opere prime e seconde.

Già vincitore del Premio Strega nel 2007 per Come Dio comanda, e di un super-premio al Vittorini di Siracusa del 2001 con Io non ho paura,  è uno degli autori italiani che con maggior versatilità passa dal romanzo, al racconto breve, alla sceneggiatura partecipando attivamente alla realizzazione dei film tratti dai suoi libri.

Dopo aver scritto numerose storie adattate per il grande schermo come Io non ho Paura o Come Dio comanda” nel 2014 debutta alla regia con il documentario – reportage The good life raccontando la vita di tre italiani che in India hanno trovato la via di una nuova esistenza.

The good life sarà proiettato tra gli eventi del Festival di Ortigia e sarà occasione per un incontro tra lo scrittore e il pubblico della kermesse.

«Sono felice di presiedere la giuria del festival che si svolge in una delle più belle città del nostro paese – ha detto Ammaniti, e a proposito del suo documentario ha aggiunto – Io racconto storie inventate dalla prima all’ultima parola. In questo caso andando dietro la macchina da presa, quello che mi interessava fare era l’opposto: raccontare il nostro paese, gli anni settanta, attraverso lo sguardo obliquo di chi li ha vissuti e ora vive lontano».

Lo scrittore in questo documentario usa il suo talento e la sua sensibilità per narrarci tre storie di italiani che partiti come hippie per l’India hanno trovato lì il senso della loro esistenza.

Ortigia Film Festival, incorniciato nello splendido scenario di Ortigia, patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2005, oltre alla sezione competitiva di opere prime e seconde italiane, presenta una sezione di Documentari sociali internazionali e sezione competitiva di cortometraggi.

Il Festival ha il sostegno del MiBact, di Siae, del Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica del Ministero del Tesoro, della Regione Sicilia, dell’Assessorato regionale Turismo, Sport e Spettacolo, Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo, Sicilia Filmcommission, e della Città di Siracusa.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *