Chiude a Siracusa l’edizione 2016 di “Letti di Notte” tra l’apprezzamento di un pubblico sempre in crescendo

letti_di_notteSIRACUSA – Chiude con un grande successo di pubblico, in termini di coinvolgimento dei siracusani e dei turisti, “Letti di Notte 2016”, la festa della letteratura organizzata da Luisa Fiandaca e Angelo Orlando Meloni con il patrocinio del Comune di Siracusa e dell’Assessorato Regionale Siciliano al Turismo, Sport e Spettacolo. 

Moderati da Giuseppe Lorenti e supportati dalle letture di Luigi Tabita, gli ospiti di Letti di Notte Siracusa hanno presentato i loro ultimi lavori: dalla Siracusa anni ’60 del Commissario Portanova di Alberto Minnella alle denuncie di Giuliana Sgrena sulle forme di odio nei confronti delle donne; dalle tematiche di Amore e psiche di Elisabetta Bucciarelli e Gianfranco Damico al monologo surreale di Giuseppe Culicchia incentrato sui luoghi comuni che regolano la nostra vita e le nostre relazioni.

Dopo un intermezzo affidato alle selezioni musicali di Giulio Tomasi, è stata la volta di Roberto Canino che insieme a Luigi Tabita e Giuseppe Lorenti ha intrattenuto il pubblico raccontando il suo ultimo libro “Rainbow Republic”, affrontando le tematiche dei diritti civili.

Gran finale con Roberto Lipari, fresco vincitore del talent de La7 “Ecceziunale Veramente”, che ha conquistato il pubblico con un monologo comico che ha strappato risate e standing ovation. Per gli organizzatori Fiandaca e Orlando si tratta di una scommessa vinta.

«Abbiamo puntato quest’anno su un’edizione eterogenea – commentano – perché il mondo dei libri è cambiato e scrivere non è più solo mestiere dello scrittore e anche la definizione di genere è molto ampia. Si è passati dal giallo, al saggio, dal reading al libro spettacolo. Il pubblico può scegliere, la letteratura è di tutti e per tutti. È questo lo spirito che accompagna l’edizione siracusana di Letti di Notte».

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *