Avola, dopo gli attentati incendiari ai mezzi della ditta che gestice il servizio rifiuti, la Questura rafforza la vigilanza

L'attentato in C.da Lido
(Foto d’archivio)

AVOLA – Il questore di Siracusa, Mario Caggegi, d’intesa con il prefetto Armando Gradone, ha disposto l’immediata intensificazione della vigilanza del deposito dei mezzi adibiti a raccolta dei rifiuti solidi urbani di Avola, dopo i recenti attentati incendiari contro alcuni mezzi della ditta  Ef Servizi ecologici di Misterbianco che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

In questo modo, tutti gli equipaggi delle forze dell’ordine concorreranno, secondo un piano comune e coordinato dalla Questura,  ad un attenta sorveglianza del deposito dei mezzi, che per la sua particolare conformazione è particolarmente esposto ad accessi abusivi da parte di malintenzionati.

Il problema della sicurezza dell’impresa affidataria del servizio, e l’implementazione dei sistemi passivi di protezione e di videosorveglianza  dell’area destinata a deposito dei mezzi, saranno inoltre affrontati in Prefettura in una prossima riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, allargato anche al sindaco di Avola, Luca cannata, che sta procedendo al rinnovo della gara di appalto.

Intanto, proseguono a ritmo serrato le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, per l’individuazione degli autori degli attentati incendiari.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS
Follow by Email
Linkedln
Share