Il processo di normalizzazione a Cinque Stelle

Normalizzazione
Normalizzazione

Il tribunale di Napoli ha scritto: “il M5Stelle è un partito come gli altri”.

Lo sapevano tutti. Tranne loro.

Bene, gli eroi e le eroine a Cinque Stelle, sin dall’inizio dell’avventura, si sono presentati millantando eccezionali super poteri, tra cui l’immunità agli intrighi del potere.

Si sonosciarriati” per le poltrone.

Ecco, si erge l’universale. “Litigare sulle poltrone” è umano, però, prima ne occorre la disponibilità.

A questo inarrestabile processo di normalizzazione e della conseguente frantumazione  dei super poteri, il grillino medio, nella rete e nelle piazze, risponde “ma come gli altri partiti hanno gli indagati, e tutta la stampa interplanetaria, venduta e corrotta, nonché protettrice dei disonesti, concentra le sue prime pagine sui problemi interni del movimento”.

A parte che non possiamo parlare sempre di “fine del mondo”, ma anche qui vale lo stesso discorso di prima.

Così come per litigare sulle poltrone si presuppone la loro esistenza, allo stesso modo per essere indagati, in Italia, basta occupare un ruolo di potere nella politica.

Governando ci si sporca le mani”,  citazione Filippo Nogarin, sindaco pentastellato di Parma. No di Livorno o era di Quarto?

Il rapporto con il potere, qualsiasi potere, logora, corrompe l’uomo, qualsiasi uomo.

Non è cambiando gli uomini che risolviamo il problema, quanto cambiando il nostro rapporto con il potere.

Detto questo, per “onestà” occorre aggiungere, che tra tutti i “popoli sovrani”, quello a 5 Stelle, sotto questo aspetto, agli arbori, si avvicinava alla condizione ideale, oggi per spirito di emulazione, anch’esso si sente in possesso di super poteri.

Com’era prevedibile, essendo un partito come gli altri, smanioso di conquistare il potere, sussiste la solita regola. Maggiore è il potere conquistato dai rappresentanti, minore è l’incidenza del popolo, fino ad azzerarsi.

Il resto va da se, nulla di nuovo, una storia che si ripete.

******

achille-tartaruga

Segui la rubrica “Aporie”.

Brevi spunti di riflessione  sull’attualità politica,

da  leggere in un minuto.

Entra nell’archivio

 

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *