Nuovo ospedale di Siracusa, l’ordine dei medici sollecita il Consiglio comunale a fare presto e dice no all’ex Onp

Anselmo Madeddu
Anselmo Madeddu

SIRACUSA – C’è anche l’Ordine dei medici di Siracusa tra i tanti che sollecitano il Vermexio a prendere in tempi brevi una decisione sull’area dove realizzare il nuovo ospedale, scongiurando il rischio della perdita del finanziamento.

I medici siracusani, come dichiara il suo presidente, Anselmo Madeddu, direttore sanitario dell’Asp, sposta pertanto la tesi dell’Azienda sanitaria e dice no alla nascita dell’ospedale nell’area ex Onp alla Pizzuta.

«Oggi il rischio che si corre è quello di perdere il finanziamento che lo Stato ha finalmente stanziato per il nuovo nosocomio cittadino, da così tanti anni atteso dalla genteha detto Madeddu -. Un ospedale di grande respiro che, assicurando l’emergenza sull’intero territorio provinciale, si pensi ad esempio all’emodinamica e alla rete per l’infarto, deve essere “pensato” per l’intera provincia e non solo per la città capoluogo. Il direttore generale dell’Asp di Siracusa ha già chiarito come non sia possibile mortificare le attese dei cittadini allocando un ospedale di tale portata negli angusti spazi dell’ex Onp. Dunque, oggi, l’intera classe medica della provincia di Siracusa chiede al Consiglio comunale la massima tempestività nella scelta, al fine di evitare che si possa perdere il finanziamento previsto dallo Stato. Siamo certi che questo accorato appello non potrà che essere accolto da amministratori sensibili che hanno a cuore il bene della città».

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *