“Questo non è amore”, il camper della Polizia contro la violenza di genere sarà sabato a Marina di Priolo

camper_poliziaPRIOLO – Continua il percorso del progetto della Polizia , “Questo non è amore”, contro la violenza di genere. Il camper allestito e che sta girando la provincia, sabato sarà, dalle ore 8.00 alle 14, presso la Marina di Priolo.

All’interno del camper sarà presente un’equipe composta dal medico della Polizia, da un ufficiale di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Priolo, da un operatore della sezione della Squadra Mobile “reati contro la persona ed in danno di minori” e  da rappresentanti del centro antiviolenza “Rete Centri Antiviolenza” di Raffaella Mauceri” e  del “Codice Rosa”  dell’ospedale Umberto I° di Siracusa.

Il progetto avviato dalla Polizia si dimostra sempre più che utile in questa fase nella quale continuano a registrarsi episodi di violenza nei confronti di donne, commessi anche in ambito familiare e nel contesto dei rapporti di coppia con situazioni di maltrattamenti tra le mura domestiche.

Tali situazioni pongono in una posizione di forte fragilità psicologica la vittima  la quale, a volte, fatica a riconoscere la violenza subita e a formalizzare, pertanto, una denuncia agli organi di Polizia.

Nell’ottica di fornire un ulteriore impulso ed efficacia all’azione di prevenzione e di contrasto a tale fenomeno, è in atto il appunto progetto “Questo non è amore” con l’utilizzo di un camper collocato nelle piazze e nelle vie delle città. L’iniziativa, oltre ad avere una valenza informativa, è volta a favorire l’emersione del fenomeno, favorendo un contatto diretto con le potenziali vittime e offrendo loro il supporto di una equipe multidisciplinare, composta da operatori specializzati presenti all’interno del camper.

Il prossimo 17 settembre il camper sarà a Lentini.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *