Inaugurata questa mattina a Ferla la scuola dell’infanzia dell’Istituto “Valle dell’Anapo” rinnovata ed ecosostenibile

Il sindaco Giansiracusa con l'on. Amoddio
Il sindaco Giansiracusa con l’on. Amoddio

FERLA – Una scuola completamente rinnovata ed ecosostenibile, riservata ai bambini  della Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo “Valle dell’Anapo”, quella inaugurata stamani a Ferla dal sindaco Michelangelo Giansiracusa, alla presenza delle istituzioni, le autorità locali, i tecnici progettisti e le associazioni locali, con la partecipazione della parlamentare nazionale del Pd, on. Sofia Amoddio.

L’edificio, infatti, è stato oggetto, nelle scorse mensilità, di un intervento di ammodernamento di circa 200 mila euro.

«Consegniamo con soddisfazione ai docenti e ai bambini una scuola all’avanguardia, sicura e ad impatto zero ha commentato il sindaco Giansiracusa – un edificio che può divenire modello e buona pratica in campo di edilizia scolastica in quanto è, altresì, dotato di un impianto fotovoltaico che lo rende autosufficiente dal punto di vista energetico».

«La struttura è oggi dotata ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici e alla Politiche Energetica, Lina Lo Monaco – di un sofisticato sistema di video sorveglianza e di antintrusione, di un impianto di solare termico, di una nuova rete ethernet, e di un sistema elettrico moderno e sicuro. Si è proceduto, altresì, a una riqualificazione totale dell’edificio, al miglioramento dell’illuminazione della struttura e dell’area verde esterna».

La cittadina di Ferla non è nuova ai temi relativi all’ecosostenibilità tanto che ben 6 edifici pubblici, tra cui strutture sportive ed istituti scolastici, sono già pienamente autosufficienti dal punto di vista energetico, in quanto dotati di impianti fotovoltaici, realizzati grazie ai finanziamenti ottenuti, così programmato dall’Amministrazione Giansiracusa.

Attualmente sono ancora in corso altri interventi di ammodernamento in alcune sezione dell’edificio che ospita la Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado, grazie  ad un finanziamento di 765.658,34 euro, che prevede, la riqualificazione energetica dell’edificio, la ristrutturazione degli impianti, la rimozione di eventuali strutture d’amianto presenti e l’impermeabilizzazione delle coperture.

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *