Torna a tremare la terra nel centro Italia, due scosse nella serata di magnitudo 5.4 e 5.9 riportano la paura nelle Marche

Camerino
Camerino

Torna a tremare la terra nel centro Italia, in particolare ancora nelle Marche, nella Valnerina. La prima scossa di magnitudo 5.4 alle ore 19:10, subito dopo, alle 21:18, una seconda scossa ancora più forte, 5.9.

E le popolazioni già colpite duramente lo scorso agosto, ritornano nell’incubo della paura.

Al momento non si registrano vittime. Ingenti danni a Ussita, dove sono crollate parecchie case, la facciata della chiesa e dove si è anche spaccato il terreno.

A Camerino con la seconda scossa è crollato il campanile di Santa Maria in Via già danneggiato ad agosto. A Fabriano sono stati registrati otto feriti, per fortuna lievi, a causa dei crolli.  Feriti anche a Visso.

mappa_terremotoLe forti scosse sono state avvertite in tutto il centro Italia, nella Capitale, in particolare nelle zone già terremotate dell’ascolano, a Rieti, Arezzo, Perugia e Assisi.

A Pescara, allo Stadio Adriatico dov’era in corso la partita di serie A, Pescara – Atalanta, i tifosi hanno protestato per chiedere la sospensione dell’incontro, che non è arrivato, abbandonando la parte superiore centrale del settore.

Tantissime le chiamate ai Vigili del Fuoco e alla Protezione Civile. Impegnate numerose squadre per i primi soccorsi e per fare il punto della situazione.

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *