Ippica. A Pure Funk il Premio Bonturo, mentre martedì si torna in pista con due Handicap principali e “Una città per i bambini”

Pure Funk
Pure Funk

SIRACUSA – Arrivano grandi conferme per il team di Pure Funk. La piccola allieva di Marcello Restuccia sigilla il Premio Bonturo, condizionata che, sabato all’Ippodromo del Mediterraneo, ha testato i giovanissimi in preparazione alla listed dell’8 dicembre.

Si assiste a un testa a testa vibrante, ai 200 metri dal palo, quando Pure Funk, diretta da Sebastiano Guerrieri, attacca e passa il leader My Man.

Intanto risale dalle retrovie Fizzy Special che, di prepotenza, strappa anche la piazza d’onore al buon soggetto schierato da Stefano Postiglione. Andreino non teme rientro e perizia e, condotto senza troppa fatica da Giuseppe Cannarella, decide il Premio Grotta Azzurra.

Sul podio di questo handicap discendente, che ha misurato soggetti anziani sui 1200 metri della pista sabbia, anche la scarica ed esperta Derrochadora, che conquista il posto d’onore a spese del compagno di scuderia Pretzel Logic.

Questi ultimi sono presentati dal team Cuschieri-Postiglione-Cannella, che primeggia nei Premi Ischia e Golfo di Napoli, decisi dal giovane promettente King of Malta e dal collaudato Kastini.

Appuntamento al Mediterraneo rimandato a martedì pomeriggio, con due Handicap Principali arricchiti dall’evento collaterale “Una Città per i bambini”.

Si annuncia intenso il pomeriggio, con sette corse in programma e nove associazioni pronti a dare il proprio contributo con un evento collaterale tra sport, cultura e spettacolo.  Inizio ore 14:45.

Tra una corsa e l’altra, twirling, scherma, ginnastica ritmica, arti marziali, momenti culturali e ricreativi, percorsi per immedesimarsi nel ruolo del pompiere con il progetto “Pompieropoli” e battesimo della sella per stabilire il contatto con l’amico cavallo, non lasceranno un attimo di respiro per essere protagonisti dello spettacolo.

Sette le corse al galoppo tra cui due Handicap Principali.   Il Premio Nastro d’Oro di Sicilia impegna i cavalli di tre anni e oltre sui 2100 metri della pista piccola. Qui, Be My Whispers non ha sbagliato ancora un colpo e resta il favorito.

Molte le valide alternative: Zinnobar con un pesino interessante, Anfiarao un buon tre anni al confronto con gli anziani e Scilloso  che, con tanti altri, è atteso in progresso.

La sesta corsa è riservata al Premio Mediterraneo. Al via i cavalli di tre anni e oltre sui 1400 metri della pista grande. Dall’alto della perizia, che esprime già tutta la sua qualità, Kylach Me If U Can.

Poi, tutti lì pronti per accaparrarsi una piazza. Hanno buona chance Dream Spirit, Samitri , Challengeaccepted e  Paco Royale.

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *