In fiamme le auto di famiglia del vice sindaco di Melilli, solidarietà e condanna dell’intimidazione dal mondo politico

(Foto d'archivio)
(Foto d’archivio)

Melilli – In fiamme a Melilli le due auto di famiglia del vice sindaco di Melilli, Arcangela Palmeri, attualmente con funzioni di sindaco (il sindaco Pippo Cannata è al momento sospeso in virtù della legge Severino). 

L’incendio ha tutte le caratteristiche di un vero e proprio avvertimento mafioso, una intimidazione nei confronti dell’amministratore melillese.

Un atto che non è il primo in questi giorni in provincia di Siracusa, dopo l’incendio all’auto della consigliera comunale di Priolo, Patrizia Arancio del Pd,  e i colpi di pistola contro l’auto del consigliere del centrodestra di Lentini, Ugo Marilli.

Solidarietà alla Palmeri da tutto il mondo politico siracusano, così come la piena condanna dell’atto intimidatorio.

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *