Cutrufo frena gli entusiasmi del Palazzolo, per il presidente “tutti utili ma nessuno indispensabile”

Graziano Cutrufo
Graziano Cutrufo

PALAZZOLO – Stop ai facili entusiasmi con la concentrazione che deve restare altissima perchè se da un lato il 4 a 0 di sabato con il Belpasso ha ridato vigore e morale alla squadra è anche vero che, per crescere ed arrivare a raggiungere un rendimento costante, sia in termini di prestazioni che per quanto riguarda i risultati, c’è ancora tanto da fare.

Ed è proprio il massimo dirigente della società iblea, Graziano Cutrufo, a porre l’accento su quest’ultimo aspetto invitando i tesserati del Palazzolo  a pensare esclusivamente ai prossimi impegni, a partire da quello in programma mercoledì pomeriggio per l’andata dei quarti di Coppa Italia con il Milazzo, e sottolineando come, in questa fase così delicata della stagione, sia opportuno che i giocatori non rilascino alcuna dichiarazione.

«La gara con il Belpasso ha fatto vedere delle buone cose, è verosottolinea Cutrufoma per noi non può assolutamente essere una vittoria come quella di sabato a cambiare le carte in tavola. Tutti erano e rimangono in discussione, non c’è nulla di nuovo, e da qui a dicembre, in base a ciò che dirà il campo partita dopo partita, capiremo chi dovrà rimanere e chi, invece, è destinato ad andar via. Ogni gara, per noi, rappresenta un banco di prova importantissimo e, così come per il campionato, anche la Coppa Italia è una competizione da onorare fino in fondo. Del resto – ha concluso Graziano Cutrufo – ho costruito una squadra con degli elementi molto validi che possono e devono dare il massimo in entrambe le competizioni».

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *