Da giovedì a Catania il 17° Happening della Solidarietà, la due giorni del Sud su Terzo Settore, Welfare ed Economia Civile

programma-happeningCATANIA – Si apre domani, giovedì, al Centro Fieristico “Le Ciminiere” l’edizione 2016 dell’Happening della Solidarietà della Rete Sol.Co., l’appuntamento più significativo al sud su Terzo Settore, Welfare ed Economia Civile.

Il tema scelto è “Rigenerare dalle differenze, paradigmi per la coesione, l’inclusione e lo sviluppo“, nella due giorni guarderemo alle povertà, al lavoro, all’impresa, alla condizione giovanile, al welfare generativo, all’integrazione e all’immigrazione, all’agricoltura sociale e a molto altro, indagando con i massimi esperti nazionali del settore sui modelli più funzionali di cui è ricco il Paese, che nella fusione tra tradizione e diversità può costruire il futuro rigenerandosi proprio a partire dalle differenze.

Due giornate intense di lavori che si apriranno domani mattina alle 9.30 con un “pre-Happening” dedicato agli studenti e con il Flash Mob “Accogliente” delle 12.30, per ricordare gli oltre 4.000 migranti che nel 2016 hanno perso la vita. “Accogliente” vedrà la partecipazione delle associazioni giovanili e degli ospiti dei centri Sprar della Rete Sol.Co.

Prenderà parte a questa sessione anche Davide Faraone, sottosegretario di Stato del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

Il taglio del nastro alle ore 16.00 con la sessione ufficiale di apertura intitolata “Rigenerare dalle Differenze racconti di un Paese che cambia” per un percorso che dai dati sulla Povertà e le misure varate a contrasto, toccherà i temi dell’immigrazione e dell’integrazione ma anche dell’impresa e della povertà educativa e minorile.

Alle 19.30 cultura e teatro dentro l’Happening con l’attore Gilberto Idonea che dedicherà una lezione ad Angelo Musco.

Venerdì dalle 09.30 i “Focus dell’Happening”, laboratori-intervista progettati per fornire elementi di studio e formazione su profili legati al tema delle “diversità” tra aspetti teorici e buone prassi. In apertura la presentazione del rapporto “L’Italia e gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile” con ASviS Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, il “Dopo di Noi” con l’on. Elena Carnevali, l’Agricoltura Sociale con Confagricoltura nazionale, il tema del crowdfunding con l’esperienza di “Laboriusa”.

Dalle 16.00 del 25 novembre la sessione conclusiva su Riforma del Terzo Settore con l’on. Edoardo Patriarca e un approfondimento sull’impresa cooperativa con  studiosi tra i quali Giuseppe Guerini, presidente di Cecop-Cicopa Europa e Federsolidarietà Confcooperative.

L’appuntamento sarà seguito da un Social Media Team selezionato dalla Rete Sol.Co. di cui fanno parte alcuni giovani e promettenti social media reporter, l’ashtag ufficiale dell’evento è #HdS2016

L’appuntamento è realizzato con la collaborazione di: Caritas Italiana, CISL, Alleanza delle Cooperative Italiane, Unicef Italia, Confcooperative Federsolidarietà, Asvis Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fondazione Èbbene, Laboriusa, Coop Sicilia, IIS Lucia Mangano, Istituto Karol Wojtyla, Associazione di Protezione Civile Le Aquile di Catania, Associazione Unione, Associazione Europe Hopes, Associazione Yepp, Associazione Aegee Catania, Hotel Rigel.

Agli assistenti sociali che vi prenderanno parte l’Ordine riconoscerà i crediti formativi.  Agli studenti partecipanti del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università degli Studi di Catania saranno riconosciuti Cfu.

Ecco il dettagio delle giornate.

Il 24 novembre dalle 09.30 “Happening Giovani”. Con il contributo di YEPP Italia, delle Associazioni Unione, Europe Hopes, AEGEE Catania coinvolgerà 200 studenti provenienti dagli istituti superiori catanesi “Archimede”, “Emilio Greco”, “Lucia Mangano” (che ha anche collaborato per la realizzazione di un Flash Mob) e Karol Wojtyla (i cui studenti cureranno anche l’accoglienza dei partecipanti alla due giorni), in un traning day sui temi della formazione, del lavoro e della mobilità europea.

Prenderà parte a questa sessione anche Davide Faraone, sottosegretario di Stato del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

Dalle 12.30 nel piazzale antistante il Centro Fieristico le Ciminiere il Flash Mob “Accogliente” per ricordare gli oltre 4000 migranti che nel 2016 hanno perso la vita in mare realizzato in collaborazione con le associazioni giovanili, gli studenti, Casa dei Popoli (Comune di Catania), Servizio Centrale Sprar e con la partecipazione degli ospiti dei centri Sprar della Rete Sol.Co. di Catania, Palermo, Floridia (SR), Borgetto (PA), Canicattini Bagni (SR), Catania, Francofonte (SR), Mascalucia (CT).

Ore 16.00 “taglio del nastro” e sessione “ufficiale” di apertura sul tema “Rigenerare dalle Differenze” racconti di un Paese che cambia, un percorso che dai dati sulla Povertà e le misure varate a contrasto, toccherà i temi dell’immigrazione e dell’integrazione ma anche dell’impresa e della povertà educativa e minorile.

Presenti, il professore Giovanni Vecchi dell’Università degli Studi Tor Vergata di Roma e consulente della Banca mondiale sulle questioni relative alla povertà e i rappresentanti su “Ricercando povertà e ricchezza, fotografia di un’Italia che cambia”; Walter Nanni, responsabile Ufficio Studi Caritas Italiana su “I volti della povertà”; Maurizio Bernava, segretario generale Cisl su “Ripensare il lavoro per ritrovare il Paese”; Dora Iacobelli, presidente della Commissione Donne e Parità dell’Alleanza Cooperative Italiane su “Rigenerare la Parità”; Paolo Rozera, direttore generale Unicef Italia su “Guardare ai Minori per costruire nuove generazioni”.

Interverrà il sindaco di Catania, Enzo Bianco, e condurrà i lavori Luca Mattiucci del Corriere della Sera, responsabile di Corriere Sociale.

a-lezione-con-gilberto-idonea-1Alle 19.30 cultura e teatro dentro l’Happening con l’attore Gilberto Idonea che dedicherà una lezione – spettacolo ad  Angelo Musco con la con la partecipazione del professore Tino Vittorio e della professoressa Stefania Mazzone dell’Università degli Studi di Catania.

Il 25 novembre è dedicato ai “Focus dell’Happening”, dalle 09.30 per tutta la mattinata laboratori/intervista progettati per fornire elementi di studio e formazione su profili legati al tema delle “diversità” tra aspetti teorici e buone prassi.

Parteciperanno, Antonino Costantino membro della segreteria ASviS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, che approfondirà il rapporto “L’Italia e gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile” presentato nelle scorse settimane alla Camera dei Deputati;  l’on. Elena Carnevali, relatrice in Parlamento della legge sul “Dopo di Noi” che fornirà dettagli sulla norma e la sua attuazione, Pina Romano di Confagricoltura che tratterà il tema dell’Agricoltura Sociale e Assia La Rosa, giornalista e imprenditrice che affronterà il tema del crowdfunding raccontando l’esperienza di “Laboriusa”.

Interverrà anche Andrea Fora, presidente Fon.Coop.

I focus saranno condotti da Giulio Sensi, comunicatore sociale e direttore della rivista Volontariato Oggi, Gianluca Testa, giornalista e Blogger per le “Buone Notizie” di Corriere, ed Elisa Furnari, responsabile eventi della Rete Sol.Co. ed autrice del  Blog “Siculamente” di Vita Non Profit.

Il 25 pomeriggio dalle ore 16.00 ci concentreremo sulla Riforma del Terzo Settore e sulla Cooperazione Sociale quale strumento di inclusione. Saranno presenti, Giuseppe Guerini, presidente di Cecop-Cicopa Europa e Federsolidarietà Confcooperative su “Un’Italia a vocazione cooperativa”; Anna Manca coordinatrice della Commissione nazionale Dirigenti Cooperatrici di Confcooperative sul ruolo delle donne nello sviluppo dell’impresa cooperativa e non; l’on. Edoardo Patriarca, presidente del Centro nazionale per il Volontariato e parlamentare tra i promotori della legge su Terzo Settore di cui fornirà approfondimenti ed effetti; Gianfranco Marocchi, direttore della testata Welfare Oggi e ricercatore, che approfondirà il rapporto tra impresa sociale e innovazione. Chiuderà la sessione e i lavori Edoardo Barbarossa,  responsabile Sviluppo Rete Sol.Co. e presidente della Fondazione Èbbene, che illustrerà il modello d’impresa Solco come strumento per un welfare generativo.

Modera i lavori Giulio Sensi direttore della rivista Volontariato Oggi.

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *