Tagli ai trasporti ferroviari da Siracusa, Trenitalia vuole cancellare l’Intercity notturno per Roma, denuncia Zappulla

SIRACUSA – Ancora un taglio ai trasporti ferroviari da Siracusa verso il centro Italia. L’ultimo taglio, dopo quelli per il nord Italia, riguarda l’Intercity Roma-Siracusa, una tratta notturna di lunga percorrenza che collega Siracusa alla capitale, come denuncia la Filt Cgil e riprende con una interrogazione il parlamentare nazionale del Pd, Pippo Zappulla, chiedendo al ministro dei Trasporti di non accogliere la richiesta di Trenitalia, considerato che quel treno rappresenta la vera alternativa all’aereo.

«La motivazione addotta è sempre la solitaaggiunge l’on. Zappullaovvero quella di costi troppo alti rispetto ai ricavi. Ed è bene ricordare alla Direzione nazionale delle Ferrovie che ormai il gioco è scoperto: si depotenziano i servizi, non si investe, non si innova, non si mettono treni veloci e moderni, si disincentiva di fatto l’utilizzo del treno per poi dire che i cittadini non lo usano. Da tempo è in atto una vera e propria istigazione al non utilizzo del vettore ferroviario mentre da noi e per i collegamenti interni alla Sicilia e per il resto del Paese occorre potenziare anche con tariffe incentivanti tutti i vettori in una logica di trasporto moderno, veloce, comodo e intermodale. Cancellare questo treno rappresenta un ulteriore colpo ai collegamenti, al diritto alla mobilità da e per la Sicilia e Siracusa. Giuste, quindi – conclude il parlamentare siracusano – le proteste delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori del settore e , in particolare, della Filt Cgil a cui va il mio impegno e pieno sostegno».

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *