La Guardia di Finanza scopre una società di ristorazione a Siracusa che in 4 anni avrebbe evaso 2 milioni di euro al fisco

guardia_di_finanza_autoSiracusa – Sarebbero 2 milioni di euro le tasse evase e non versate nelle casse dello Stato da una società che si occupa di ristorazione a Siracusa, scoperta dalla Guardia di Finanza della Compagnia aretusea nell’ambito dei controlli per la lotta all’evasione e al lavoro nero.

La società, da quanto accertato dalle Fiamme Gialle, avrebbe omesso di dichiarare al fisco ingenti somme sia ai fini delle imposte dirette che indirette.

In particolare, l’azienda, nonostante la notevole attività e la notorietà del locale gestito, nel periodo dal 2011 ad oggi, non avrebbe presentato nessuna delle previste dichiarazioni fiscali (imposte dirette, iva ed irap), risultando “evasore totale”.

I controlli dei finanzieri hanno permesso di appurare elementi positivi di reddito, tra non dichiarati e registrati, per complessivi 1.874.696,00 euro; imposta sul valore aggiunto per complessivi 127.584,00 euro; e Irap per base imponibile non dichiarata di 1.693.282,00 euro.

Inoltre, al momento dell’accesso nel locale, sono stati scoperti due lavoratori “in nero”.

Il rappresentante legale della società è stato segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa per i reati tributari accertati.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *