Confermata dalla Corte di Assise di Appello la condanna a 20 anni per G. Florian Ton, nel 2014 uccise a Canicattini la moglie

Maria Ton e G. Florian Ton

CANICATTINI – La Corte di Assise di Appello di Catania, presieduta dal giudice Rosario Cuteri, ha confermato la condanna a 20 anni di reclusione e la misura della libertà vigilata per anni tre nei confronti del 43enne rumeno Gheorghe Florin Ton , che la sera del 16 giugno 2014, al termine di una lite, scaturita da motivi di gelosia, uccise a coltellate e con un colpo di piccone alla testa la moglie Maria Ton di 36 anni, nella sua abitazione di via Garibaldi a Canicattini Bagni.

I giudici hanno così confermato la sentenza del Gup di Siracusa, Carmen Scapellato, nei confronti del rumeno che dovrà risarcire anche le parti civili, Maria Dibu, Maria Zanet e Paul Dibu Ion, rispettivamente figlia, madre e fratello della giovane rumena uccisa, rappresentate e difese dall’avvocato Paolo D’Orio.

L’avvocato Paolo D’Orio

L’avvocato canicattinese si è opposto contro la concessione dell’attenuante prevista dall’art. 62 n. 2 c.p., ritenendo che l’infedeltà coniugale non può in alcun modo giustificare l’efferatezza di questo omicidio, e chiesto il rigetto dei motivi di appello, che per Gheorghe Florin Ton proponeva il difensore, l’avvocato Junio Celesti, parimenti alla concessione delle attenuanti ex art. 62 bis (l’uomo dopo l’omicidio si è costituito ai Carabinieri della locale stazione), perché un adeguamento in minus del trattamento sanzionatorio appare ingiusto vista la gravità oggettiva e i precedenti penali dell’imputato.

«Giorno 8 non regaliamo mimose alle donne ma rispettoha ribadito l’avvocato D’Orioperché esiste un diritto naturale che sottrae i codici alla mutevolezza e invero solamente con il valore del rispetto potremmo stracciare tutte le leggi e i codici del mondo».

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *