Inaugurata a Canicattini la nicchia dedicata all’Immacolata Concezione e le due vetrate artistiche donate alla Chiesa Madre

la nicchia ed una delle vetrate

CANICATTINI – La domenica delle Palme che ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme per andare incontro alla morte, sancisce l’inizio della Settimana Santa, durante la quale vengono rievocati gli ultimi momenti della vita di Cristo, celebrandone  la  Passione, la Morte e la Risurrezione.

Due momenti hanno reso ancora più unica questa domenica di festa a Canicattini Bagni: l’inaugurazione della nicchia dell’Immacolata Concezione nella Chiesa del Purgatorio e l’inaugurazione e benedizione delle due nuove vetrate artistiche donate alla Chiesa S. Maria degli Angeli, che  raffigurano, rispettivamente, i simboli del SS. Cristo sul portone di sinistra e i simboli di S. Michele Arcangelo sul portone di destra.

La nicchia dedicata all’Immacolata restaurata da Sebastiano Liistro su progetto di Tanino Golino, è stata inaugurata nella Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio, alla presenza di don Sebastiano Ferla e di un folto pubblico di fedeli che ha assistito alla svelata, momento solenne accompagnato dal canto del coro, che  ha preceduto la benedizione delle palme e la processione verso la Chiesa Madre.

Padre Ferla, dopo aver ringraziato con un lungo applauso Tanino Golino, ha spiegato i simboli racchiusi all’interno della nicchia: la colomba che rappresenta lo Spirito Santo che scendendo su Maria la rende Madre del Signore pur rimanendo vergine; la cupola raffigura il cielo dove la Vergine Immacolata è stata assunta in anima e corpo, le due colonne simbolo dei santi Pietro e Paolo, incarnano le colonne sui si fonda la Santa Chiesa, di cui Maria è madre; lo stellario e la luna sotto i piedi richiamano la donna vestita di sole dell’Apocalisse (12,1) in cui i padri della Chiesa intravedono sia quest’ultima sia Maria.

Al termine della Santa Messa in Chiesa Madre, i fedeli si sono avvicinati dinanzi al portone centrale, dove il parroco Ferla ha benedetto le due vetrate artistiche, realizzate dalla vetreria Pirruccio di Palazzolo, recanti i simboli del SS Cristo, donata dalla moglie e dai figli in memoria dell’ex sindaco della città, il dottor Frank Cultrera, e di San Michele Arcangelo, donata dai coniugi Tanino e Cettina Golino in memoria dei loro genitori Michele e Mariannina, poste rispettivamente sul portone di sinistra e sul portone di destra.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *