Pallanuoto. Penultima di campionato, l’Ortigia vola a Savona “con il pubblico nel cuore”

SIRACUSA «L’importante è chiudere subito la pratica. A Savona con il nostro pubblico nel cuore e negli occhi». Così Massimo Giacoppo, capitano biancoverde, sintetizza, dopo la rifinitura alla “Paolo Caldarella”, la trasferta di domani a Savona, penultima giornata della regular season.

Il numero 6 dell’Ortigia conferma la delicatezza del match di domani e, allo stesso tempo, l’importanza di chiudere al più presto la pratica salvezza.

«Abbiamo due match ball – dice Giacoppo che a Savona ha giocato per due stagioni – Sappiamo che tutto dipende da noi e già da domani vogliamo provare a chiudere subito la partita. La partita contro la Roma ci ha dato una enorme carica. Sappiamo di essere, in questo momento, la squadra più temuta nella seconda fascia. Abbiamo trovato grande autostima e quello che abbiamo dimostrato nell’ultimo tempo contro i romani è stato veramente grande. A Savona andiamo con quella carica e portandoci nel cuore e negli occhi il nostro grande pubblico. Sabato è stato determinante. L’entusiasmo, il coinvolgimento per ogni gol fatto e per ogni parata fatta da Gianluca sono stati trascinanti per tutti noi.  L’Ortigia è una realtà ed è storia di Siracusa – conclude Massimo Giacoppo –. La città sente questa squadra e noi daremo il massimo: anche domani».

La comitiva biancoverde raggiungerà già stasera la Liguria. I convocati di coach Gino Leone sono: Gianluca Patricelli, Gianmaria Siani, Martino Abela, Dario Puglisi, Sebi Di Luciano, Massimo Giacoppo, Stevie Camilleri, Bati Ivovic, Raffaele Rotondo, Damian Danilovic, Giacomo Casasola, Andrea Tringali, Enrico Caruso.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *