SIRACUSA – Arrestati dalla Guardia di Finanza di Siracusa i responsabili della rapina messa a segno il 29 febbraio dello scorso anno, ai danni del titolare di un centro scommesse nel Comune capoluogo.

I provvedimenti d’arresto, emessi dal Tribunale aretuseo, hanno riguardato due siracusani, Francesco fava di 43 anni, e Marco Pugliara di 42.

Allora, al momento della rapina erano intervenuti i finanzieri, riuscendo, dopo un inseguimento, a fermare Carmelo Innorcia con ancora il borsello del rapinato con all’interno 6.500 euro, restituiti al legittimo proprietario, mentre dell’altro complice si erano perse le tracce.

Le successive indagini del Nucleo di polizia tributaria, coordinate dal procuratore capo Francesco Paolo Giordano, svolte anche attraverso l’acquisizione dei filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti nel luogo della rapina, permettevano di risalire all’altro autore, individuato in Francesco Fava.

L’analisi dei tabulati telefonici dei soggetti coinvolti, nel ricostruire l’accaduto, permetteva di acquisire, altresì, elementi della partecipazione alla rapina, quale basista, anche di Marco Pugliara.

Inoltre, nei confronti degli indagati, venivano eseguite intercettazioni telefoniche e perquisizioni domiciliari che confermavano le ipotesi investigative, dando così riscontro in ordine al loro coinvolgimento.

Nel contempo, in considerazione del fatto che Pugliara risultava svolgere attività di spaccio di sostanze stupefacenti, il 6 luglio, sempre dello scorso,  veniva arrestato da una pattuglia delle Fiamme Gialle, mentre si accingeva a fare una cessione di cocaina.

 

Please follow and like us:
0