SIRACUSA – Più di  500 persone sono intervenute alla giornata organizzata dall’Associazione Rifiuti Zero Siracusa presso il vivaio comunale per l’inaugurazione della “Prima Compostiera di Comunità verso Rifiuti Zero“. Durante la mattinata, i sei laboratori didattici hanno intrattenuto gli studenti dell’Liceo Scientifico “O.M. Corbino”, dell’Istituto “L. Einaudi” e dell’indirizzo Agrario “Insolera”, i corsisti di UniAuser e i tanti cittadini presenti, permettendo loro  di approfondire le tematiche relative alla gestione dei rifiuti e all’economia circolare.

Durante l’inaugurazione, il vice sindaco di Siracusa, Francesco Italia, ha evidenziato come queste iniziative rientrano all’interno di un percorso di attivazione  di buone pratiche e di comportamenti virtuosi che non possono non essere positivi per l’intera città.

Michelangelo Giansiracusa, sindaco del piccolo Comune virtuoso di Ferla, ha ripercorso le tappe della esperienza della sua città e, nella sua veste di presidente della SRR Siracusa, ha sottolineato come in mancanza di impiantistica nelle nostre zone le compostiere di comunità risultano una ottima risposta al problema della gestione della frazione organica dei rifiuti.

L’assessore all’ambiente del Comune capoluogo, Pierpaolo Coppa, invece, ha annunciato che  la scelta delle 100 utenze “registrate” che potranno conferire il loro organico all’interno della compostiera di comunità avverrà tramite un avviso pubblico, una ordinanza sindacale, che permetterà agli utenti, anche in base a quanto previsto  dal Decreto Ministeriale n. 266/2016, di usufruire della riduzione Tari, nella stessa maniera di come avviene oggi con le compostiere in comodato d’uso.

La gestione della compostiera sarà definita da un apposito regolamento che prevede, tra l’altro, la sottoscrizione di patto di corresponsabilità.

Soddisfatto Salvo La Delfa, presidente dell’Associazione Rifiuti Zero Siracusa, che ha sottolineato come le compostiere di comunità possano permettere notevoli riduzioni di costi e benefici per gli utenti che potranno usufruire della riduzione Tari, per il Comune che potrà evitare di attivare contratti con gli impianti di compostaggio e per il gestore del servizio che potrà impiegare il personale per altre attività utili per la città.

Messaggi di saluti sono stati inviati da Gaetano Valastro, attuale dirigente generale Dipartimento Acqua e Rifiuti della Regione Sicilia, da Salvo Cocina, responsabile Ufficio Speciale Differenziata Regione Sicilia, da Gaetano Brex, dirigente settore Ambiente Siracusa, e da Danilo Pulvirenti, assessore Ambiente di Augusta.

Nel pomeriggio si è svolto il “Corso di compostaggio domestico: primo livello base”, gratuito, tenuto dall’esperto Gautier Gras a cui hanno partecipato più di 50 corsisti.

Sono intervenuti anche Emma Schembari, Fabio Morreale, Antonio Di Stefano di Igm Rifiuti Industriali, Salvo Patti di Ionica Ambiente, Gianfranco Consiglio di Ecomac Smaltimenti, Maurizio Rubbera di Tusibio e Giuseppe Formosa di Ecofonte.

Presenti il deputato regionale Stefano Zito, gli assessori Silvia Spadaro e Salvo Piccione, la consigliera Carmen Castelluccio, il presidente di circoscrizione Peppe Culotti, il vice presidente della Consulta Giovanile, Alessandro Maiolino, Paolo Tuttoilmondo di Legambiente Sicilia e valentina Cianci, assessore ambiente di Sortino, Daniele e Massimiliano La Porta di ConfArtigianato.

I sei laboratori sono stati curati da “Natura Sicula” con il presidente Fabio Morreale e Simona Loreno, da “Gruppo Mamme Siracusa” con Concy Nucifora e Cettina Cianci  da Luca Cerro e Pino Pennisi, da Andrea Bartoli, Rossana Geraci, Marco La Delfa, Ada Strano, Tiziana Genovese, Lara Grana, Enzo Buda, Roberta Bongiovanni e Francesco Perez.

L’evento è stato patrocinato dal Centro Servizi Volontariato Etneo (CSVE) ed è rientrato all’interno delle iniziative della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR2017).

Con la collaborazione di Natura Sicula, ValorAbile, Azienda Giardina, IGP Limone Siracusa, Frantoio “Gocce di Sole, cartolibreria “Zimmitti”, Frantoio Misilini, Regione Siciliana-Ufficio Speciale Differenziata, Forum Terzo Settore, Siracusa Città Educativa, Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, Gruppo Mamme Siracusa, UniAuser, Confartigianto, Auser Circolo Siracusa, Auser Provinciale, Associazione “Il principe e la luna”, Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “O.M. Corbino”, IIS “L.Einaudi” e dei tanti volontari che si sono prodigati per la realizzazione del progetto.

 

Please follow and like us:
0