Parco suburbano di Scocciacoppole

CANICATTINI – Riqualificazioni, efficienza energetica, fonti rinnovabili, manutenzioni, sviluppo sostenibile, recupero e salvaguardia della biodiversità, spazi per il tempo libero, per le famiglie ed i gruppi, ma soprattutto, in quanto priorità per l’Amministrazione comunale, la sicurezza degli edifici scolastici e adeguamento sismico delle strutture.

Sono questi gli obiettivi dei quattro progetti esecutivi presentati nei giorni scorsi dal Comune di Canicattini Bagni al MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e al Ministero dell’Interno, così come predisposto dal sindaco Marilena Miceli e dall’Amministrazione comunale, attraverso l’Ufficio Tecnico diretto dal geometra capo, Giuseppe Carpinteri, al fine di reperire i finanziamenti necessari messi a disposizione dai bandi in pubblicazione.

Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è stato presentato (protocollo d’ingresso n. 1743 del 14/02/2018) il progetto esecutivo da mesi al centro del dibattito politico, e  relativo al completamento dell’adeguamento sismico della Scuola Media “G. Verga, in modo da colmare le criticità che in alcune parti della struttura si sono presentate in questi ultimi anni.

Il progetto, redatto dall’architetto Salvatore Virzì e dall’ingegnere Sebastiano Floridia, esperti in sicurezza, con la collaborazione, per quanto riguarda la parte energetica, degli ingegneri Giuseppe Bordonaro e Carlo Cassarino, e dell’Ufficio Tecnico comunale, per un importo d’intervento di 3.200.000 euro, oltre a rendere strutturalmente sicuro l’edificio di via Umberto – via Garibaldi, si occupa altresì del suo adeguamento energetico e climatico con fonti rinnovabili, fotovoltaico e solare termico.

Tre invece i progetti presentati al Ministero dell’Interno per l’utilizzo dei fondi messi a disposizione per le opere pubbliche e l’edilizia scolastica degli Enti Locali.

Si tratta del progetto definitivo ed esecutivo, importo 1.800.000 euro, redatto dall’ingegnere Paolo Randazzo, per il completamento dell’adeguamento strutturale e dell’impiantistica del plesso scolastico “Mazzini di via Umberto.

Del progetto esecutivo redatto dall’ingegnere Carlo Cassarino, importo 660.000 euro, per l’adeguamento strutturale e dell’impiantistica, oltre all’efficientamento energetico, della Caserma dei Carabinieri di via Vittorio Emanuele.

Ed infine, nell’ambito dei programmi di sviluppo sostenibile, e quindi anche economici ed occupazionali, oltre che di recupero, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio ambientale e della biodiversità del territorio ibleo, l’Amministrazione Miceli, in sintonia con la precedente a guida dell’allora sindaco Paolo Amenta, che l’aveva già individuato tra le opere da realizzare, è stato presentato il progetto esecutivo di 2.765.000 euro redatto dall’ingegnere Filippo Floramo, per la realizzazione del Parco suburbano di Scocciacoppole, un’area collinare di 9 ettari a sud del centro abitato di Canicattini Bagni, caratterizzata da zone pianeggianti ed altre in discesa.

Un ecosistema con tanto di corso d’acqua e laghetto, con servizi e spazi per il campeggio, per il tempo libero delle famiglie, aree gioco per i più piccoli, per le attività scoutistiche, per quelle produttive con prodotti tipici, uno spazio fiera, e per  la didattica naturalistica, non solo delle scolaresche canicattinesi ma di tutta la provincia, tenuto conto che  l’obiettivo sarà il recupero del patrimonio ambientale, ad iniziare dalla macchia mediterranea, e la tutela della biodiversità iblea, unica nel suo genere, con la sistemazione dei versanti dell’omonimo vallone di “Scocciacoppole”.

«I progetti presentati sono tutti esecutivi ha dichiarato il sindaco Marilena Micelied hanno lo scopo di reperire importanti finanziamenti nazionali ed europei, e per questo ringrazio i professionisti che vi hanno lavorato con la collaborazione del nostro Ufficio Tecnico, per il completamento, che per noi rappresenta la priorità, del programma di messa in sicurezza degli edifici scolastici cittadini, tutti già in possesso di certificazione di staticità, come nel caso del “G. Verga” e del “Mazzini”, dove, tra l’altro, siamo già intervenuti. A ciò abbiamo aggiunto l’ammodernamento dell’impiantistica e l’utilizzo di fonti energetici rinnovabili, anche per quanto riguarda la Caserma dei Carabinieri di via Vittorio Emanuele. Infine, abbiamo presentato, nell’ambito dei programmi di riqualificazione urbana ed extra urbana che ci siamo intestati in questi anni, un progetto di recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico del territorio ibleo, che è il Parco suburbano di “Scocciacoppole”, 9 ettari sulla collina di fronte allo stadio comunale. Un ecosistema dalla biodiversità unica, che diventerà spazio per il tempo libero, un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, che certamente richiamerà l’interesse di scolaresche, famiglie, gruppi e singoli che vorranno trascorrere una giornata immersi nella natura. Un parco produttivo che contribuirà ad arricchire l’economia e i livelli occupazionali della nostra città, all’interno di un territorio che continuiamo ad amare e a proteggere».

 

Please follow and like us:
0