Luisa Chiarandà

Canicattini – Con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio comunale, Paolo Amenta, protocollata mercoledì 17 ottobre, la consigliera comunale Luisa Chiarandà, esponente canicattinese del Movimento “Cento Passi” che fa riferimento al presidente regionale dell’Antimafia, on. Claudio Fava, ha lasciato il gruppo di minoranza “Insieme per cambiare”, la lista a sostegno del candidato a sindaco avv. Danilo Calabrò dov’era stata eletta alle Amministrative dell’11 giugno dello scorso anno, e restando all’opposizione all’attuale compagine amministrativa, si è dichiarata indipendente.

Premessa la fisiologica eterogeneità delle liste civiche e l’inconciliabilità tra soggetti di estrazione politica diversa – scrive la Chiarandà nella lettera protocollata – visti gli art. 7comma 2 del regolamento del Consiglio Comunale “I Consiglieri rappresentano la comunità cittadina senza vincolo di mandato ed assumono la carica all’atto della proclamazione”, e l’art. 10 comma 4, dichiaro che le circostanza vissute fin qui mi inducono a proseguire il mio mandato politico da indipendente in seno al Consiglio Comunale, proseguendo il mio impegno in opposizione in coerenza ai valori che mi contraddistinguono con trasparenza e lealtà nei confronti dei cittadini”.

Please follow and like us:
0