Tutti contro la “Buona Scuola”…

buona_scuolaSi dice che nella vita ci vuole fantasia. Allora, tuffiamoci nella storia, immaginiamoci nell’antica Grecia incapaci di risolvere un dilemma, uno di quelli che ti portano via il sonno, che non ti lasciano in pace con te stesso, del tipo cosa c’è oltre la morte, qual è il significato della vita, oppure, qual è la “Buona Scuola”?

A quei tempi, per tutto, anche per le cose apparentemente banali si chiedevano lumi all’Oracolo, il più importante, prestigioso e rinomato era quello di Delfi.

Si andava li, nel Santuario, e si interrogava l’Oracolo.

Ora, quell’autorità infallibile non era mai chiara nelle sue “sentenze”, sempre “co trasi e nesci”. Insomma, le parole della sacerdotessa Pythia, andavano interpretate, come quella volta in cui, un  Re chiese di conoscere come sarebbe finita la guerra che stava per combattere. L’Oracolo si limitò a rispondere: “Sarà distrutto un regno”. Il Re partì per la guerra fiducioso e certo di conquistare la vittoria, ma… il regno distrutto fu quello suo.

Allo stesso modo, domani, l’intero mondo della scuola italiana si trasferirà a Roma con l’obbiettivo di distruggere la “Buona Scuola” di Matteo Renzi.

Qui, la sacerdotessa depone le sue armi, desiste dal suo essere oscuro ed oracolare, e si esprime con estrema limpidezza: “una Scuola, o quel che rimane, sarà distrutta. Tutti partirono alla protesta fiduciosi e certi di distruggere la Buona Scuola, ma… la scuola distrutta  fu la propria”.

Se neppure nel mondo della scuola c’è spazio per la discussione ed il confronto, ed anche li a prevalere è lo scontro, allora, non c’è proprio futuro.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20

3 pensieri riguardo “Tutti contro la “Buona Scuola”…”

  1. Non capisco cosa centra la Riforma della scuola con l’anzianità. Magari è una grande occasione per andare contro Renzi

Rispondi a carlo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *