Oggi il ricordo dei “fatti di Avola”, a 50 anni dall’uccisione dei braccianti in lotta si chiede di rendere giustizia alle vittime

Avola – Ricorrono oggi i 50 anni dei sanguinosi “Fatti di Avola”, quando il 2 dicembre del 1968 la Polizia del ministro democristiano dell’Interno, Franco Restivo, siciliano legato agli agrari, controparte dei lavoratori, dopo averli caricati, sparò sui braccianti del siracusano che manifestavano, dopo giornate di lotta e di blocchi stradali, per l’aumento di appena 300 lire della paga giornaliera, l’eliminazione delle differenze salariali e di orario fra le due zone nelle quali era divisa la provincia, l’introduzione di garanzie per il rispetto dei contratti, l’avvio delle commissioni paritetiche di controllo strappate con la lotta nel 1966 ma mai messe in funzione. Leggi tutto “Oggi il ricordo dei “fatti di Avola”, a 50 anni dall’uccisione dei braccianti in lotta si chiede di rendere giustizia alle vittime”

Please follow and like us:
error0

A 50 anni dai Fatti di Avola, Sorgi: “Riaprire i fascicoli della polizia per conoscere le responsabilità di quanto accaduto”

Marcello Sorgi e Prospero Dente

Avola – «Riaprire i fascicoli di polizia del 2 dicembre per conoscere le responsabilità di quanto accaduto ad Avola». Leggi tutto “A 50 anni dai Fatti di Avola, Sorgi: “Riaprire i fascicoli della polizia per conoscere le responsabilità di quanto accaduto””

Please follow and like us:
error0

Si ricordano oggi i 48 anni dai tragici e sanguinosi “Fatti di Avola”, quando la Polizia sparò e uccise due braccianti in lotta

fatti_avolaAVOLA – Ricorrono oggi 48 anni dai sanguinosi “Fatti di Avola”, quando il 2 dicembre del 1968 la Polizia del ministro democristiano dell’Interno, Franco Restivo, siciliano legato agli agrari, controparte dei lavoratori, dopo averli caricati, sparò sui braccianti del siracusano che manifestavano, dopo giornate di lotta e di blocchi stradali, per l’aumento della paga giornaliera, l’eliminazione delle differenze salariali e di orario fra le due zone nelle quali era divisa la provincia, l’introduzione di garanzie per il rispetto dei contratti, l’avvio delle commissioni paritetiche di controllo strappate con la lotta nel 1966 ma mai messe in funzione. Leggi tutto “Si ricordano oggi i 48 anni dai tragici e sanguinosi “Fatti di Avola”, quando la Polizia sparò e uccise due braccianti in lotta”

Please follow and like us:
error0

Ricordato il 48° anniversario dei “Fatti di Avola” nel quale trovarono la morte, uccisi dalla Polizia, due braccianti in lotta

fatti_avola_omaggioAVOLA – L’importanza della lotta sindacale, della rivendicazione dei propri diritti, del lavoro. C’erano anche i tre segretari generali provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Roberto Alosi, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò, questa mattina ad Avola, per la rievocazione celebrativa dei “Fatti di Avola” avvenuti il 2 dicembre del ’68. Leggi tutto “Ricordato il 48° anniversario dei “Fatti di Avola” nel quale trovarono la morte, uccisi dalla Polizia, due braccianti in lotta”

Please follow and like us:
error0

Le Commissioni Lavoro e Agricoltura della Camera approvano risoluzione contro il caporalato e il lavoro irregolare agricolo

lavori-agricoliROMA – Nella giornata di ieri, in coincidenza con la celebrazione del 47° anniversario dei “Fatti di Avola”, che segnarono un significativo momento, anche se nel sangue, delle lotte bracciantili per il lavoro e i diritti e contro il caporalato, la Commissione Lavoro della Camera, di cui è componente il deputato siracusano del Pd, Pippo Zappulla, e quella dell’Agricoltura, in seduta congiunta, hanno approvato, con il  voto pressoché unanime di tutti i gruppi (ad eccezione della Lega Nord), l’importante risoluzione su “interventi per la prevenzione e il contrasto del lavoro irregolare e del caporalato in agricoltura”. Leggi tutto “Le Commissioni Lavoro e Agricoltura della Camera approvano risoluzione contro il caporalato e il lavoro irregolare agricolo”

Please follow and like us:
error0