Canicattini Bagni aderisce alla mobilitazione “European Solidarity” per cambiare il trattato di Dublino sugli immigrati

CANICATTINI – Il sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, accogliendo e condividendo, assieme a tutta l’Amministrazione comunale, la proposta sottopostale dalla consigliera comunale Luisa Chiarandà, del gruppo di minoranza, di aderire alla mobilitazione “European Solidarity” (http://europeansolidarity.eu/it), che si tiene in tutte le piazze europee in occasione del Consiglio Europeo di giovedì 28 Giugno per discutere di immigrazione, stamani ha invitato i consiglieri comunali del proprio Comune, i colleghi sindaci dei Comuni dell’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei” ed i loro Consigli comunali, assieme alle strutture e agli Sprar che nelle sette città dell’Unione accolgono ed ospitano donne, bambini, ragazzi e uomini, richiedenti asilo e rifugiati, a partecipare alla manifestazione che si terrà martedì 26 Giugno alle ore 18,30 in Piazza XX Settembre a Canicattini Bagni. Leggi tutto “Canicattini Bagni aderisce alla mobilitazione “European Solidarity” per cambiare il trattato di Dublino sugli immigrati”

Please follow and like us:
error0

Prima gli Italiani. Perchè?

Immaginiamo per un attimo che la frase “prima gli italiani” la ripetessero nell’ordine i settentrionali nei confronti dei meridionali, i tedeschi al cospetto degli italiani, gli americani verso gli europei, ed un ipotetico popolo extraterrestre riferendosi ai terrestri.

L’elemento agghiacciante dell’intera vicenda va ricercato nel fatto che diciamo “noi”, ma in realtà intendiamo dire “io”.

Ecco la frase corretta “prima ci sono io, poi tutti gli altri”.

Bene, la morale collettiva si ferma davanti al bene personale, all’utile per se stessi.

Questa è una legge non scritta della natura, “Mors tua vita mea”, propriamente la legge del più forte.

Ma abbiamo scelto, da tempo immemore, la civiltà, il vivere in comunità, insieme agli altri, per cui  al bene personale prevale quello della collettività, determinato attraverso una scala di priorità dettata dal buon senso che, vorrebbe al primo posto sempre gli ultimi.

L’alternativa è la giungla.

Ecco, ora possiamo guardare la foto … potrebbe essere nostro figlio.

Potrebbe essere nostro figlio...
Potrebbe essere nostro figlio…
Please follow and like us:
error0

Inchiesta “business immigrati” a Siracusa, per i parlamentari 5 Stelle Mafia Capitale è ancora presente nell’accoglienza

immigrati_centri_accoglienzaSIRACUSA – L’inchiesta della Guardia di Finanza di Siracusa, su disposizione della Prefettura e della Procura della Repubblica, sul “business immigrati” che ha portato a mettere in luce oltre quattro milioni di euro di evasione da parte di 5 tra imprese e associazioni, false Onlus, che pensavano così di usufruire delle agevolazioni previste per il Terzo Settore, e i collegamenti di alcune di essere con “Mafia Capitale”, non sfugge all’intervento dei parlamentari nazionali e regionali del Movimento 5 Stelle. Leggi tutto “Inchiesta “business immigrati” a Siracusa, per i parlamentari 5 Stelle Mafia Capitale è ancora presente nell’accoglienza”

Please follow and like us:
error0

Indagini della Guardia di Finanza sulle false onlus e business immigrati, il plauso della parlamentare del Pd Sofia Amoddio

L'on. Sofia Amoddio
L’on. Sofia Amoddio

SIRACUSA – «Un plauso all’indagine della Guardia di Finanza coordinata dalla Procura di Siracusa, che ha smascherato l’evasione fiscale di cinque imprese coinvolte nella gestione dei migranti nel siracusano». Leggi tutto “Indagini della Guardia di Finanza sulle false onlus e business immigrati, il plauso della parlamentare del Pd Sofia Amoddio”

Please follow and like us:
error0

“Gravi violazioni in materie di imposte” alla base della chiusura del Centro di accoglienza “Umberto I di Siracusa

CENTRO-DI-ACCOGLIENZA-UMBERTO-ISIRACUSA – Sarebbe a causa delle “gravi e reiterate violazioni in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto”, che la Prefettura di Siracusa ha deciso la chiusura del Centro temporaneo di accoglienza “Umberto I” di Siracusa, gestito dalla cooperativa Clean Services. Leggi tutto ““Gravi violazioni in materie di imposte” alla base della chiusura del Centro di accoglienza “Umberto I di Siracusa”

Please follow and like us:
error0