Espulso dal prefetto di Siracusa per motivi di sicurezza un 46enne tunisino di Pachino ritenuto vicino a gruppo jihadista

SIRACUSA – Aumentano i controlli nel siracusano, così come in tutto il Paese, dopo i recenti attentati terroristici e l’uccisione, lo scorso 23 dicembre,  a Sesto San Giovanni, durante un conflitto al fuoco, da parte del giovane agente canicattinese Luca Scatà,  del terrorista 24enne tunisino Anis Amri, autore della strage di Berlino, che durante un controllo aveva aperto il fuoco, ferendolo ad una spalla, nei confronti dell’altro agente di pattuglia, Christian Movio. Leggi tutto “Espulso dal prefetto di Siracusa per motivi di sicurezza un 46enne tunisino di Pachino ritenuto vicino a gruppo jihadista”

Attentati dell’Isis a Bruxelles, 31 i morti ed oltre 200 i feriti. Colpito il cuore dell’Europa. Condanna e cordoglio

bruxelles1BRUXELLESIl terrorismo colpisce il cuore dell’Europa, Bruxelles, sede dell’Unione Europea e teatro nei giorni scorsi della cattura del terrorista più ricercato degli ultimi quattro mesi, Salah Abdeslam, responsabile, con la sua cellula, degli attentati del 13 novembre scorso a Parigi. Leggi tutto “Attentati dell’Isis a Bruxelles, 31 i morti ed oltre 200 i feriti. Colpito il cuore dell’Europa. Condanna e cordoglio”

Libia, le fiamme dietro l’uscio di casa nostra. Renzi: “Occorre saggezza, prudenza e senso della situazione”.

Il conflitto in Libia
Il conflitto in Libia

Siracusa – Sulla Libia, occorre “saggezza, prudenza e senso della situazione”. Queste le parole espresse in una intervista al Tg5 dal capo del Governo italiano, Matteo Renzi, che ha sottolineato come “La vicenda è problematica, la seguiamo con grande preoccupazione e attenzione, ma non si passi dall’indifferenza totale all’isteria e a una reazione irragionevole“. Leggi tutto “Libia, le fiamme dietro l’uscio di casa nostra. Renzi: “Occorre saggezza, prudenza e senso della situazione”.”

Dopo gli attentati di Parigi scatta anche a Siracusa il piano di sicurezza a protezione di obiettivi sensibili

prefettura2Siracusa – Si rafforzano anche in Italia, com’era stato annunciato dal ministro all’Interno, Angelino Alfano, le misure di sicurezza dopo gli attentati e gli attacchi jihadisti a Parigi al settimanale Charlie Hebdo. Leggi tutto “Dopo gli attentati di Parigi scatta anche a Siracusa il piano di sicurezza a protezione di obiettivi sensibili”

La Francia esce da due giorni di incubo. Blitz delle forze speciali, uccisi i terroristi. Alfano riferisce in parlamento

Parigi – La città di Parigi, e con essa l’intera Francia, messa in ginocchio da quattro jihadisti islamici, che per giorni hanno seminato il terrore. La parola fine a questa triste pagina l’hanno scritta le teste di cuoio francesi intervenendo questo pomeriggio, con due diversi blitz, sia nella tipografia dove si erano asserragliati con un ostaggio, dopo una lunga fuga, i fratelli Cherif e Said Kouachi, gli autori della strage di mercoledì nella redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo; sia nel supermercato ebraico dove invece un terzo uomo, Amedy Coulibay, con la fidanzata Hayat Boumeddiene, dopo aver ucciso ieri una poliziotta, e quattro clienti del negozio, aveva preso in ostaggio cinque persone, tra questi un bambino. Tutti i killer sono stati uccisi e gli ostaggi liberati, compreso il tipografo. Leggi tutto “La Francia esce da due giorni di incubo. Blitz delle forze speciali, uccisi i terroristi. Alfano riferisce in parlamento”

RSS
Follow by Email
Linkedln
Share