In una giornata diversa dalle altre il ricordo del 23° della strage di via D’Amelio, di Paolo Borsellino e dei 5 agenti di scorta

Paolo Borsellino
Paolo Borsellino

Ventitré anni fa, il 19 luglio 1992 alle ore 16:58 una Fiat 126 carica di tritolo, almeno 90 chili, esplodeva in via D’Amelio a Palermo davanti all’abitazione della madre del giudice Paolo Borsellino, proprio mentre il magistrato che con Giovanni Falcone aveva preparato il maxi processo contro la mafia, accompagnato dagli inseparabili agenti della scorta, suonava al citofono. Leggi tutto “In una giornata diversa dalle altre il ricordo del 23° della strage di via D’Amelio, di Paolo Borsellino e dei 5 agenti di scorta”

L’intervento di Manfredi Borsellino davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Lucia ha portato la croce”

PALERMO – Queste le parole pronunziate ieri davanti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nell’aula magna del Palazzo di Giustizia di Palermo, da Manfredi Borsellino, il figlio del giudice massacrato in via D’Amelio con cinque agenti della scorta, in occasione della cerimonia in ricordo del 23° anniversario della strage. Presenti, tra gli altri, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l’assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi che in questo momento guida la Regione, e il Capo della Polizia, Alessandro Pansa. Leggi tutto “L’intervento di Manfredi Borsellino davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Lucia ha portato la croce””