“U sceccu”, esemplare unico di uomo

"U sceccu"
“U sceccu”

L’uomo ha sempre cercato di rappresentarsi in qualche divinità.

Gli antichi si “inventarono” dei modelli da imitare, dandogli sembianze umane, per dimostrare la superiorità dell’uomo sugli altri animali. Leggi tutto ““U sceccu”, esemplare unico di uomo”

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20

“U Sceccu” vuol sapere cosa votare sulle trivelle

sceccuC’era uno, certo Protagora, il quale sosteneva: “Intorno ad ogni oggetto ci sono due ragionamenti contrapposti”. Se l’oggetto sono le “trivelle siciliane”, esiste un ragionamento per il NO ed uno nella direzione del SI.

Ora, lasciamo stare le cose nostre, tutte italiane, per dire Si bisogna scrivere No e viceversa, quello che proprio non si capisce è il senso delle “non parole” di Matteo Renzi.

Allora, nel caso in specie l’astensione non ha senso, perchè con buona pace di Protagora ci si appella ad un singolare caso di libertà di coscienza della politica italiana. Il governo in sostanza, in stile Pilato, dice, “le trivelle non sono nulla di buono, però portano soldi, noi ci tiriamo fuori”.

E no, caro presidente, sarebbe stato più utile alla collettività “impostare” un dibattito serio sull’argomento, cioè i due famosi ragionamenti, se deturpare le bellezze della Sicilia o incassare un po’ di soldi, al massimo, per una generazione.

Il rischio, evidente nel mondo dei social, è un certo schema, quello per cui si segue una direzione non in base ad un ragionamento, ad una logica, ma così per moda. Si, No, Astensione, come un gioco a quiz.

Molti anni fa, proprio la provincia di Siracusa, non si pose neppure il problema.  Fu stabilito, con una ragionamento senza referendum di creare la zona industriale nella provincia aretusea. In sostanza a quell’epoca si preferì la “pagnotta immediata” alla prospettiva, non solo ambientale, di puntare sul turismo.

Alla fine dei conti ci siamo trovati, proprio come quelli che la videro all’asinello, con un pane meno due mezzi, da un lato la disoccupazione, dall’altro un inquinamento con conseguenze spaventose.

Oggi, ancora una volta, invece di aprire un dibattito, di discutere su un tema cosi delicato, che riguarda il nostro futuro, seguiamo le mode.

Quindi, “U sceccu vuol sapere se votare Si, votare No o Astenersi

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon0
Tweet 20