25 Aprile 2020 75° della Liberazione. Partigiani sempre! La memoria non si cancella … vive!

75 anni fa donne, uomini e ragazzi che credevano nei valori di Libertà, Democrazia e Giustizia sociale, liberavano l’Italia dal nazifascismo. Qualcuno vorrebbe cancellare questa pagina di storia, ma la memoria non si cancella… vive!

Festa della Liberazione, la nostra gratitudine e il riconoscimento dei valori di quella lotta e di quel sacrificio

25_aprileNon si può porre fine alla gratitudine, così come al riconoscimento,  per i tanti che scelsero di stare dall’altra parte e di dare, seppur in vari ruoli, il loro contributo, sino ad immolare la propria vita, per liberare l’Italia dal nazifascismo. Leggi tutto “Festa della Liberazione, la nostra gratitudine e il riconoscimento dei valori di quella lotta e di quel sacrificio”

Lunedì celebrazione a Siracusa del 71° anniversario della Liberazione

LiberazioneSIRACUSA – Sarà celebrata anche a Siracusa lunedì il 25 Aprile, 71° anniversario della Liberazione nazifascista. La manifestazione, con inizio alle ore 10:00, si svolgerà nel piazzale antistante la Chiesa di San Tommaso al Pantheon, e vedrà impegnate unità dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Forestale, dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa Italiana. Leggi tutto “Lunedì celebrazione a Siracusa del 71° anniversario della Liberazione”

Oggi il 70° anniversario della Liberazione, la nostra gratitudine a chi ha creduto e difeso un sogno possibile

Settant’anni. Non è poi tanto vecchia la nostra Repubblica, quella nata dalla Resistenza, dalla guerra di Liberazione, che vide protagonisti tanti italiani, molti dei quali giovani.

È il loro il sangue che ha colorato la nostra bandiera, quello versato, senza chiedere nulla in cambio, per la nostra libertà, per costruire il futuro delle generazioni a venire, senza tiranni, leggi razziali, intolleranze. Leggi tutto “Oggi il 70° anniversario della Liberazione, la nostra gratitudine a chi ha creduto e difeso un sogno possibile”