Lotta al caporalato e al lavoro nero da parte dei Carabinieri nelle aree a sud della provincia di Siracusa, sanzioni e denunce

PACHINO – I Carabinieri della Compagnia di Noto, in collaborazione con il Nucleo Ispettorato del Lavoro (N.I.L.) di Siracusa, hanno effettuato nello scorso fine settimana servizi finalizzati a bloccare il fenomeno del caporalato e del lavoro nero. Leggi tutto “Lotta al caporalato e al lavoro nero da parte dei Carabinieri nelle aree a sud della provincia di Siracusa, sanzioni e denunce”

Applicata in due aziende agricole del siracusano la legge sul “caporalato”, primo provvedimento in Sicilia della Procura

SIRACUSA – Scatta anche nel siracusano la nuova legge sul “caporalato”, proposta recentemente dal governo nazionale e approvata dalle Camere. A seguito di controlli nel settore agricolo da parte dei Carabinieri del comando provinciale, militari del Nil, dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, in stretta sinergia con personale dello Spresal dell’Asp, sono state eseguite diverse ispezioni in altrettante aziende agricole della zona a sud della provincia di Siracusa. Leggi tutto “Applicata in due aziende agricole del siracusano la legge sul “caporalato”, primo provvedimento in Sicilia della Procura”

Operazione della Guardia di Finanza contro il “caporalato” e il lavoro nero in agricoltura. Trovati luoghi insalubri e insicuri

gdf_capolarato1SIRACUSA – Si è conclusa nel pomeriggio di oggi l’operazione della Guardia di Finanza di Siracusa, coordinata dal procuratore capo, Francesco Paolo Giordano, e diretta dal sostituto Tommaso Pagano, di contrasto al fenomeno del “caporalato” e al lavoro nero in agricoltura, per portare alla luce l’impiego di manodopera irregolare, in particolare extracomunitaria e prevalentemente del nord Africa, nel territorio aretuseo, dove va ricordato sono presenti oltre 13.550 stranieri di cui solo 5.000 nel Comune di Siracusa. Leggi tutto “Operazione della Guardia di Finanza contro il “caporalato” e il lavoro nero in agricoltura. Trovati luoghi insalubri e insicuri”